Dove sono

Contattami

Address

Abito da qualche parte su questa minuscola sfera nuvolosa. In un pezzo di terra e rocce a forma di stivale, dove l'abitante medio è il furbetto che si lamenta se gli altri fanno i furbetti.

La Tastiera Internazionale

La Tastiera Internazionale
Jan
01

Bene o male tutti utilizziamo la tastiera come ce la siamo trovata nel computer, quindi nel mio paese la tastiera di fianco alla lettera “P” ha la lettera accentata “è”, il tasto invio è alto due file, il tasto di fianco alla “Z” è mappato con “<“.

Il classico layout ISO italiano. Che per un professionista o un programmatore è una delle peggiori agonie che possano esistere dopo Windows Server.

 

La tastiera ANSI

 

I computer sono nati in America, quindi di default utilizzano il layout americano in una disposizione di tasti definiti da ANSI.ansi_keyb

La tastiera ANSI è praticamente scritta all’interno di qualunque software per computer, se qualcosa non va nelle impostazioni internazionali, è quella usata. Il computer pensa fondamentalmente con questo layout. Oggigiorno dovrebbe essere molto meno integrata, a favore di un sistema unico per impostare il layout, ma da nessuna parte è così, anche in OSX, si può impostare la tastiera come si vuole, ma nella console single-user la tastiera è sempre americana. Linux è ancora più macchinoso.

 

I problemi con le tastiere ISO

 

Problemi? Quali problemi? Ah, giusto, tutte quelle rogne date da software di controllo remoto scadenti e poco testati, multipiattaforma e scritti in java (screenconnect per esempio) non sono da dimenticare. Spesso e volentieri anche i migliori sbagliano. Mi è capitato con RealVNC, TurboVNC, TightVNC, UltraVNC, LogMeIn, a volte anche TeamViewer. Tutti sbagliano, spesso in situazioni dove le piattaforme sono diverse. Oggi stanno migliorando, ma per un amministratore che deve connettersi in remoto ad un server con una VM in HyperV che cattura la tastiera… non basta, i problemi persistono in ogni caso. E poi avere tastiere diverse secondo me è una pessima abitudine, per esempio chi deve programmare per forza di cose dovrebbe abituarsi al layout americano, ma se lo usa poi non riesce a fare gli accenti, allora ci rinuncia, e così via…

I layout di tastiera aggiungono una complessità non necessaria, spesso vuol dire procurarsi problemi per nulla. Se tutti utilizzassimo la tastiera ANSI i computers sarebbero più semplici da usare, e gli utenti avrebbero meno a cui pensare.

 

Perché si usano i layout

 

Chiaro, se sono italiano ho bisogno di scrivere caratteri accentati, se sono francese ho bisogno di scrivere ancora più caratteri accentati, se spagnolo ho bisogno di altri simbolini strani su alcune lettere, se sono russo ho bisogno di scrivere con il cirillico.

Ovviamente la tastiera americana non va bene per tutti. Ma per me che sono italiano e ho bisogno di altre 6 lettere accentate?

Devo usare la tastiera italiana, la usano tutti… e tutti hanno problemi. Quindi devo impostare due tastiere nel computer e switchare ogni volta che sia necessario fare un carattere accentato. Si, certo.

 

Ricerca per caso

 

Mettiamo che voglio scrivere una “E” maiuscola accentata, evitanto di scrivere ” E’ “, come faccio con la mia tastiera? Ah, si, devo avere il tastierino numerico e digitare il codice con altgr in windows. Peccato che su Mac e Linux non funzioni. Come funziona in Mac? Ah, certo, basta premere alt+9 o chissà quale altra scorciatoia e… fa una sorta di carattere jolly. Un accento che trasforma le lettere normali in accentate. Maiuscole comprese!

` + E = È

Carino! Peccato che su windows non funzioni. Vedo che esiste anche in Mac OS 9, lo avrà inventato Apple? Indago, e scopro che il tipo di tasto si chiama “dead key”, indago sui dead keys e scopro la Tastiera Internazionale.

La soluzione a tutti i miei problemi:

     

    • Mi serve un layout americano perché è compatibile con tutti i sistemi
    • Ho bisogno di un layout facile per programmare
    • Devo poter scrivere facilmente i caratteri accentati
    • Deve funzionare alla stessa maniera su tutte le piattaforme
    • Non deve dare problemi con il tasto mancante tra ANSI e ISO
    • Deve farmi scrivere maiuscole accentate

 

La Tastiera Internazionale è perfetta, non solo mi fa fare tutto quello di cui avevo bisogno, ma riesco a scrivere anche caratteri che prima non si riuscivano a fare con la tastiera italiana (come per esempio tilde ~ o È maiuscola).

 

Come funziona

 

Prendete una tastiera americana ANSI. Avete presente i dead keys di sui ho parlato prima? Quelli che uniscono due tasti per fare una lettera? Ok, la tastiera internazionale ha alcuni tasti (nella posizione corretta rispetto alla tastiera ANSI, quindi è uguale) che fungono da dead keys automaticamente. E questi sono ` ~ ‘ ^ “ , che rispettivamente mi fanno scrivere con soli tue tasti caratteri come À ñ é û ö.

Ed esiste in Mac, Windows, Linux. iOS lo implementa già di suo. Ora anche Windows 8.1 lo implementa senza nessuna impostazione, tenendo premuto il tasto.

Basta impostare un nuovo layout di tastiera. E tutti i problemi con i software di controllo remoto magicamente si risolvono. Se il sistema per qualche motivo non capisce la tastiera internazionale… rimane sempre il layout americano. Per esempio con la console di ripristino di Linux.

 

Mac OS 9

 

Ed ecco il dramma. Uso ancora un vecchio iBook G3 per scrivere, e Mac OS 9 non supporta questo layout. Supporta alcune scorciatoie ma sono troppo complicate. Come fare? (momento di disperazione per un ragionamento che crolla)

Utilizzando ResEdit ho estratto un file di layout britannico e lo ho modificato in modo da associare qualche nuovo dead key ai tasti di una tastiera americana. Importandolo nel sistema… ho creato la tastiera americana per Mac OS 9. Che nessuno ha mai creato finora, o perlomeno su internet non è mai stato pubblicato.

Se può servire, ecco il file hqx che contiene il layout. Click destro, scarica file. Rinomina, eliminando la estensione png e lasciando hqx, copiare il file in un computer Mac OS 9, espandere, spostare il file dentro “Cartella Sistema:System” chiudendo prima tutte le applicazioni.

Dal pannello di controllo di scelta tastiera ora è possibile selezionare il layout internazionale.

 

Conclusioni

 

La tastiera internazionale offre la praticità di una tastiera specifica per una lingua unita allo standard della tastiera ANSI americana. Fa in modo di evitare una serie di fastidiosi bug, è multipiattaforma, facile da usare, e permette di scrivere caratteri impossibili da digitare con una tastiera italiana. È semplicemente la scelta migliore che un utente possa fare. A meno che non debba per forza usare tanti computers non di sua proprietà.

I dead keys esistono in ogni sistema operativo, anche quelli più vecchi, e permettono di scrivere velocemente molti tipi di caratteri speciali, altrimenti da inserire tramite uno strumento apposta come la mappa caratteri.

Da provare, ne vale la pena. Al momento in cui scrivo, è da un anno che uso il layout internazionale in tastiere ANSI e ISO, senza alcun problema. Ho fatto pratica in meno di un mese, e scrivere rimane veloce come sempre (dattilografia).

 

Comments (0)
Leave a Comment